Questo sito utilizza cookies di profilazione, proprie e di terze parti per fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accettate le cookies qui menzionate.

  • 1

Considerate le numerose polemiche dovute alla disinformazione che indicano Miteni come colpevole di non aver comunicato in maniera tempestiva i risultati delle prime indagini del terreno, ritieniamo utile rendere pubblico questo documento dove si attesta chiaramente che Miteni, nel luglio 2013, spontaneamente comunicava agli enti in indirizzo (ARPAV e Regione Veneto), il ritrovamento di Pfoa, evidenziando che si provvedeva "volontariamente nonostante non ne sussistesse alcun obbligo di legge ai primi interventi di prevenzione" chiedendo contestualmente l’istituzione di un tavolo tecnico.

Scarica qui il PDF del documento.