Questo sito utilizza cookies di profilazione, proprie e di terze parti per fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accettate le cookies qui menzionate.

  • 1

La produzione di Pfas

 

La produzione di PFOS e PFOA, cioè dei Pfas a catena lunga, è cessata in Miteni sin dal 2011.

Già negli anni precedenti, prima di interromperne la produzione, i reflui acquosi di risulta dalla lavorazione PFOS, venivano gestiti come rifiuti e smaltiti come tali in appositi impianti esterni dovutamente autorizzati. Tali reflui non venivano dunque introdotti nell’ambiente o immessi nella rete fognaria urbana che confluisce nel collettore di ARICA.

Oggi la produzione Miteni riguarda solo Pfas a catena corta, molto meno persistenti dei precedenti.
Le acque di processo vengono trattate internamente prima di essere immesse in rete fognaria e dunque conferite all’impianto di depurazione esterno, sempre in ottemperanza ai limiti imposti dal Gestore.

La Produzione di Pfas a catena lunga (PFOS e PFOA) è rimasta attiva in Europa fino alla fine del 2015.
Tali sostanze continuano a essere prodotte in Paesi extraeuropei e tutt’oggi sono importate e ampiamente commercializzate in Italia per gli utilizzi in diversi settori industriali.